Istruzioni per l'uso

ISTRUZIONI PER L'USO


Benvenuto in Sancta Santorum.
Qui ognuno ha il diritto ad esprimere le proprie opinioni. Per firmarti ci sono 2 modi. O crei un Google Account diventando un nostro follower (molto apprezzabile!), oppure inserisci il tuo nome con URL/Nome. Sei pregato di non mettere Anonymous, perchè ci teniamo che i commenti siano firmati. E ricordati di sostenerci condividendo i nostri post su Facebook e votando nei sondaggi. Grazie...Enjoy it!



Jacopo Orfeo Carboni (Redattore): Cronaca e Politica Italiana; Alessandro F. (Vice-Redattore): Cronaca e Politica Estera; Valentina Salonia: Cronaca Rosa e Spettacolo; Andrea Visco: Calcio e Sport vari; Adriano Feliziani: Tecnologie e Videogames; Stefano Gazzella: Nerd e Otaku; Valerio Travisi: The Man of the Week.

Se volete proporre nuovi settori o volete far parte della redazione contatteci a: evrayl@hotmail.it
Gruppo su Facebook: Clicca Qui
Blog su Splinder: Clicca Qui

mercoledì 19 gennaio 2011

Ar Cavaliere Rosso nun je devi rompe er CA**O!

(APPLAUSI DI SOTTOFONDO)

Grazie grazie, grazie a tutti! Eh Ehm... Allora... Volevo ringraziare mia mamma, il maestro delle elementari che mi ha insegnato a scrivere, la mia ragazza...

(QUALCUNO INIZIA A RUSSARE)

Ok ok la smetto però non potevo non festeggiare! Abbiamo raggiunto le nostre prime mille visite! Considerando che i primi 3 articoli ne fecero insieme 50 è un ottimo risultato. Inizio ad avere contatti anche con lettori esterni e questo mi fa molto piacere. Spero di poter migliorare ancora Sancta Santorum e mi piacerebbe anche trovare qualche collaboratore. Volevo anche chiarirmi con un paio di lettori che mi hanno scritto sulla mail per quanto riguarda la PETIZIONE. Ragazzi tranquilli, Minzolini non verrebbe licenziato. Tutti quelli che non hanno votato per scrupolo di coscienza possono dormire sogni fatati... verrebbe solo degradato nuovamente a giornalista del Tg1. Penso che il suo stipendio passerà da 12000 a 9000 euro e non credo per questo mi si stringerà il cuore. Volevo anche annunciarvi l'ennesimo spostamento per le pubblicazioni degli articoli. Che dire sono un casinista nato. Gli articoli dovevano uscire martedì, giovedì e sabato. Però se preparo il post martedì sera (come sto facendo ora) poi mi conviene pubblicarlo il mercoledì. Questo perchè se lo annuncio su facebook e siti vari alle due di notte non se ne accorge nessuno! Quindi le uscite definitive sono: Mercoledì, Venerdì e Sabato o Domenica. Metterò anche un avviso in alto; giusto per onestà professionale. Oggi l'introduzione è stata parecchio lunga, quindi finiamola qui e passiamo all'articolo... Let's go, Let's go, Let's go!

Questo è solo un pupazzo. Proprio come Bersani.

Poco sere fa chiaccheravo con un amico, quando se ne esce così:"Bhè certo che scrivi certe cose se sei di sinistra". Al che io gli rispondo:"Guarda che io sono di destra, da capitalismo americano". E' vero che attacco spesso i membri di questo governo ma questo perchè... Sono il governo! Attualmente sono loro che conducono i giochi e se lo fanno male mi viene spontaneo criticarli. Per giunta ero certo che peggio di quello precedente non ci fosse nulla ma vedo che mi sbagliavo. Sono riusciti a fare peggio di un governo che aveva Mastella come Ministro della Giustizia... che tanto tanto era meglio Totò Riina. Molte persone credono che anche Travaglio sia di sinistra ma anche lui è di destra. Anche se si è fedeli ad una determinata ideologia politica non significa che lo si debba essere anche ad il partito corrispondente. Sopratutto quando quel partito non ha nulla di ideale, morale o qualunque altro aggettivo positivo che finisca con "ale". Però, al fine di dimostrare la mia equità, oggi vi darò la mia opinione riguardo a Bersani. L'uomo dalla "Mezze Maniche" e dalle "Mezze Misure". Il "Cavaliere Rosso" senza cavallo perchè gliel'ha fot**to Vendola da un pezzo (e di questo passo gli prende pure l'armatura). L'indomito che ha sconfitto il mostro delle primarie e poi l'ha nascosto per paura di perderle. Un uomo un perchè... ma anche un quando, un dove, un come ed un cosa. Colui che io definisco la "versione femminile della Bindi"... e ho detto tutto.Vi ricordate quella magica sera quando fu eletto segretario di partito?


Non ci sono state sorprese. I 3 milioni di votanti hanno consegnato le redini del Partito Democratico al grande favorito della vigilia. Pier Luigi Bersani trionfa superando addirittura la soglia del 50%. La notizia della vittoria è stata data proprio da Franceschini durante la notte. «Dai dati in arrivo emerge chiaramente la scelta degli elettori» ha dichiarato il segretario uscente. Attorno alle 23 di ieri sera Bersani ha fatto la sua prima dichiarazione attraverso Twitter:«E’ la vittoria di tutti, dentro c’è anche la mia». Poi rilancia alcune idee del partito che vuole portare avanti:«Farò il leader a modo mio, come uno che pensa che il PD non possa essere il partito di un uomo solo». 

ESTRATTO DI REPUBBLICA

Quello che Bersani non sapeva è che i 3 milioni di voti erano tutti dei suoi rivali. Infatti Franceschini e Marino avevano capito che la barca stava affondando (ed è incredibile che ci siano arrivati anche loro) quindi hanno mollato la patata bollente (non mi riferisco a Ruby) a Mr. Opposizione budino. Io la chiamo così l'attuale opposizione in parlamento, perchè:
  • E' molle, non fa alcun tipo di resistenza o pressione.
  • E' smielata, fa uso di vecchie storie e di ideali polverosi per commuovere l'elettorato.
  • E' poca, finisce subito e non dà soddisfazione.
  • E' informe, quasi sempre chi ne fa parte cambia bandiera.


    Che la sinistra perdesse dopo il periodo mortadella-prodiano (così definito dagli storici) era ovvio. Ma che continuasse a perdere anche dopo la salita al potere di Berlusconi è penoso. Hanno perso nelle regioni dove prima erano forti. Hanno cercato di imporre i loro candidati (sicuramente perdenti) a delle città che appoggiavano altri loro compagni di partito e che avevano il 60-70% di possibilità di vincere. Si sapeva che Vendola avrebbe vinto quindi perchè farlo sostituire da uno sconosciuto che sicuramente non voterà nessuno?! A questo punto sostituiamo pure Renzi alle prossime elezioni amministrative e mandiamoci Fassino come avversario del candidato di centro-destra. Sono sicuro sarà un successo... Quest'uomo non ha un gran carisma ma i suoi discorsi, almeno quelli, hanno un pò di vigore ed ogni tanto ti fanno ricredere. Poi ti ricredi di nuovo ed ancora...ancora... ancora... Appena eletto dichiarò il suo impegno per far sì che ogni cittadino possa votare non solo il segretario di partito, bensì anche ciascun parlamentare. Secondo me quando ha tolto le primarie in questi giorni ha ragionato così: "Tanto la nuova legge elettorale non passerà mai, quindi tanto vale che tengo il culo al calduccio sulla poltrona...". Prima non si voleva candidare a segretario di partito contro Veltroni per non confondere gli elettori. Poi si candida. Poi decide che non si può candidare più nessuno. Sono confuso io figurati quelli che votano il PD. 


    Ciò che più mi lascia perplesso sono le radici storiche di questo personaggio. Bersani cresce in politica come esponente del PCI. Se i vecchi comunisti erano famosi per qualcosa di sicuro erano gli atti di forza. Manifestazioni. Referendum. Propaganda d'informazione e non di scena. Ad oggi questo genere di iniziative le ha solo l'IDV... e sappiamo che purtroppo i risultati non sono dei migliori. Certo neanche è colpa di Di Pietro. Il PD non ci sta mai. Non scende in piazza per quel motivo. Non si espone per quest'altro motivo. Non controbatte senza motivo. Ahò e che palle! Gli ultimi segni di vita Bersani li ha dati il 24 novembre. E' salito sui tetti dell'università coi colleghi e si sentiva molto figo. Voleva sostenere gli studenti ma loro speravano che non scendesse dalle scale. E' riuscito a partecipare all'unica manifestazione che poi è finita male a causa delle violenze. Fino a 30 secondi prima era il Santo Patrono degli studenti. Appena sono scoppiati i casini si è dileguato. Almeno molti dei suoi colleghi hanno deplorato il comportamento dei vandali ma hanno difeso gli altri manifestanti. Lui... emm... programmava le vacanze con D'Alema:"Ah si? Tu vai a Saint Moritz? Pensa io invece mi accontento della Sardegna e di una suite da 1000 euro a notte... che ci vuoi fare ehehe voglio riavvicinarmi al popolo". Si al Popolo delle Libertà.



    Lo squallore maggiore c'è stato quando hanno buttato fuori Grillo dalle primarie. Io sono d'accordo che Grillo non debba entrare in politica ma a mio avviso era l'ultimo salvagente per il partito. Ci sarebbero stati molti scontri col PDL... MA CI SAREBBERO STATI! Molte persone avrebbero sostenuto il comico e di conseguenza avrebbero appoggiato il PD. Magari non fatelo segretario di partito ma dategli una carica! Ministro ombra per l'ambiente, tiè. Di Pietro sarebbe stato contento e molti giovani avrebbero portato idee nuove in un parito che ormai puzza di vecchio. Tra un pò rimetteranno simbolo dell'Ulivo. Magari torna pure Ochetto ahahaha! Invece hanno fatto una figuraccia imbarazzante cercando ogni cavillo burocratico per non ammetterlo alla sfida. Alla fine hanno aumentato ancora di più i loro nemici e dato un pessimo esempio di democrazia. 

    Forse è meglio che smetto di criticare il Cavaliere Rosso. Non vorrei che si arrabbiasse. Magari mi diventa una bestia (se se...), un predatore assassino. Meglio non scherzare su queste cose... Le bestie ci sono davvero e questo perchè...

    We are in the jungle...

    FILM CONSIGLIATO: Bulworth - Il senatore

    2 commenti:

    1. Da sempre definito D'Alemiano, è un una marionetta di D'Alema,il quale non ha mai avuto il coraggio di esporsi e candidarsi. Quando vinse Veltroni, Baffetto gli sego' le gambe,per far si che poi arrivasse alla segreteria Bersani. Il vero problema del PD oltre ad essere l'emblema della cozzaglia politica, è Massimo D'Alema: un ex comunista, arrogante, spocchioso, insicuro e codardo, che continua a supervisionare tutto, vero responsabile di molti fallimenti.
      CMQ Quando politici come Berlusconi, D'Alema, Fini, Bindi ecc. molleranno le loro poltrone ed il loro potere, sarà il momento in cui il nostro Paese potrà Politicamente ripartire.

      RispondiElimina
    2. Quanto è vero...

      RispondiElimina