Istruzioni per l'uso

ISTRUZIONI PER L'USO


Benvenuto in Sancta Santorum.
Qui ognuno ha il diritto ad esprimere le proprie opinioni. Per firmarti ci sono 2 modi. O crei un Google Account diventando un nostro follower (molto apprezzabile!), oppure inserisci il tuo nome con URL/Nome. Sei pregato di non mettere Anonymous, perchè ci teniamo che i commenti siano firmati. E ricordati di sostenerci condividendo i nostri post su Facebook e votando nei sondaggi. Grazie...Enjoy it!



Jacopo Orfeo Carboni (Redattore): Cronaca e Politica Italiana; Alessandro F. (Vice-Redattore): Cronaca e Politica Estera; Valentina Salonia: Cronaca Rosa e Spettacolo; Andrea Visco: Calcio e Sport vari; Adriano Feliziani: Tecnologie e Videogames; Stefano Gazzella: Nerd e Otaku; Valerio Travisi: The Man of the Week.

Se volete proporre nuovi settori o volete far parte della redazione contatteci a: evrayl@hotmail.it
Gruppo su Facebook: Clicca Qui
Blog su Splinder: Clicca Qui

lunedì 28 novembre 2011

Sancta Santorum Journal 35°

EDITORIALE INDIPENDENTE
THE MAN OF THE WEEK
Minzolini, il Re Calvo: Come sapete, Sancta Santorum non ha simpatia per questo personaggio. Una delle nostre prime iniziative fu una petizione affinché venisse rimosso. Eppure il Re Calvo della prima serata Rai rimane al suo posto, imperturbabile, nonostante i fallimenti, la disinformazione e gli scandali. Con il suo arrivo è stato raggiunto il record di ascolti bassi mai registrato dal Tg1. Giornalisti importanti sono andati via dalla redazione perché stufi di passare notizie ridicole dichiarandolo in onda. Il Re Calvo è sotto processo per peculato, avendo estraniato con la carta di credito aziendale quasi 100mila euro in vacanze camuffate da spese di rappresentanza… sì, d’estate in Sardegna e Sicilia. Aveva giurato di andarsene con Berlusconi se questo fosse caduto. Berlusconi è caduto e lui sta ancora lì, difendendolo addirittura in un editoriale speciale. Ora un nuovo record, questa domenica il Tg5 ha battuto, per la prima volta, il Tg1 e con ben 5 punti percentuali di distacco. Con tutto il rispetto possibile… ce la faremo a levarcelo dalle BIP stavolta? Per fortuna che rimane il Tg3, i cui ascolti salgono sempre di più.
 
PS: Jacopo e Valerio si sono scambiati la rubrica questa settimana. Così, tanto per giocare!

CRONACA/POLITICA ITALIANA
Non musulmane o cristiane, solo martiti.
Tragedia dell’intolleranza a Brescello, piccolo paese nel Reggiano.La vittima, Rachida Radi, 35 anni di religione musulmana, è stata brutalmente uccisa dal marito Mohamed El Ayani. Da un primo momento l’omicida ha affermato di trattarsi di un delitto mosso dalla paura di essere lasciato dalla moglie. E’ successivamente emerso invece che la donna aveva intrapreso da tempo un percorso di conversione alla religione cristiana, e che la stessa frequentava da tempo la parrocchia del paese partecipando a diverse opere di beneficenza. Nessuno si è presentato a chiedere il corpo della donna, probabilmente ritenuta un’infedele dalla sua stessa famiglia. Tutti noi piangiamo l’ennesima vittima dell’integralismo e dell’intolleranza religiosa. E' sicuramente sbagliato rispondere all'odio con odio, lapidare in piazza il colpevole sarebbe un imitazione dei rituali musulmani applicati in molti paesi. Noi occidentali confidiamo nella giustizia...o almeno dovremmo...L'assassino passerà il resto della sua vita in una cella 2x2? Oppure tra 3 mesi lo vedremo apparire in qualche fiction in TV? Magari lancerà una linea di abbigliamento...Vorrei potesse far ridere, ma anche questo sarebbe un imitazione di ciò che è gia successo in passato in Italia.

Fonte:

A ridatece la Dandini!!!
Per vigilare sui Monopoli di Stato, sulle aziende ed imprese pubbliche, esistono vari organismi politici costituiti all'interno di essi. Un esempio è la Commissione di Vigilanza Rai, uno spreco di soldi che non ha ragione di esistere. Dico ciò perchè non si possono sostituire i politici con i manager nelle attività economiche. Oltretutto abbiamo osservato come negli anni  abbiano causato il tracollo di molto enti su cui dovevano vigilare a causa dei loro interessi o della loro negligenza. La Rai ha perso dipendenti preziosi, ora su La7, a causa dell'ostruzionismo di alcuni politici. Milioni in meno di sponsor per diverbi che dovrebbero risolti fuori dall'aziende. Cosa c'ha guadagnato la Rai ad esempio? Il Tg1 ha stabilito il nuovo record di ascolti bassi, Santoro sta arricchendo Sky, Guzzanti stessa cosa, Dandini invece La7, Ferrara sta affondando con gli ascolti come quando si tuffa in mare... Basterebbe sostituire questi inutili organismi di vigilanza con la Corte dei Conti. A lei l'unico onere di verificare che nessuno delapidi i patrimoni di questi beni pubblici o che metta amici e parenti a parassitarci.

Fonte:

CRONACA/POLITICA ESTERA
L'inizio del tramonto.
Rivolte popolari e profonde crisi economiche hanno fatto saltare molti troni nel mondo ed altrettanti scricchiolano in queste settimane. Abbiamo visto cadere o dimettersi i  governanti di Egitto, Italia, Grecia Libia,e vediamo vacillare Francia, Siria, Yemen. . . . .dovremmo presto contare anche la Russia?
Probabilmente no, ma lo Zar Putin è sicuramente meno tranquillo di qualche tempo fa.  Dall'Agosto del 1999 quest'uomo è la Russia, è sempre stato al comando e non sembra voler mollare la presa: Primo Ministro, poi due mandati da Presidente, di nuovo Primo Ministro e alla prossime elezioni verrà sicuramente rieletto Presidente. Ha sempre avuto il Paese in pugno schiacciando oppositori e contestatori, eppure qualche scricchiolio comincia ad arrivare.
La settimana scorsa Putin è stato per la prima volta nella sua lunga carriera sonoramente fischiato. Il pubblico di uno stadio dove si era svolto un incontro di arti marziali lo ha coperto di fischi. Un evento unico, inimmaginabile fino a pochi mesi fa. Dopo quattro giorni ha subito un affronto dal forte peso politico,  al suo ingresso nella Duma (la Camera bassa del Parlamento) tutti i deputati dell'opposizione non si sono alzati. Questi episodi sono l'espressione di un malcontento crescente del popolo Russo, un popolo che mal digerisce lo strapotere di un uomo non democratico, un uomo che evidentemente comincia a fare meno paura di prima. Questo malcontento è aiutato dall'estero, cosi ha detto lo stesso Putin in un intervento pubblico, dove ha accusato non specificati paesi esteri di sovvenzionare i suoi oppositori. Evidentemente Putin avverte che l'aria sta cambiando, lanciare generiche accuse ne è il primo segno, mostrarsi contrario ad azioni o sanzioni contro il violento regime Siriano ne è il secondo. Potrebbe un domani  trovarsi nella stessa situazione.
Che la primavera Araba porti con il tempo il tramonto dell'ultimo Zar di Russia? 

Fonte:

CRONACA ROSA E SPETTACOLO
Spettegolando per il mondo.

Vediamo questa settimana il mondo del gossip cosa ci ha riversato per saziare la nostra fame di gossip:

Pippa Middleton come Lady Diana? La prima diventata celebre per il suo fondoschiena e la seconda invece per essere la Principessa triste del popolo.
Un po’ardito come paragone, ma ad ogni modo pare che la famosa sorella della Duchessa di Cambridge Kate, sia letteralmente perseguitata dai paparazzi che la seguono in ogni momento della giornata, l’accerchiano e la insidiano con ogni mezzo. Questo farebbe temere che la giovane ereditiera possa essere in pericolo di vita così come fu per Diana. Quanti danni può fare un lato B troppo mostrato!

Seppur non sia ancora arrivato il comunicato ufficiale, pare sia nata la bambina della cantante Lily Allen e del pittore Sam Cooper con cui si è sposata da pochi mesi. Dopo due aborti spontanei che avevano fatto temere che la cantante non potesse avere figli, quest’ultima gravidanza ha portato alla luce una splendida bambina, perlomeno stando ai commenti delle persone vicine alla coppia.

Nuova coppia Hollywoodiana quella che pare essere formata da Eva Mendes e Ryan Gosling (reduce dal successo di “Drive”), pizzicanti insieme per un weekend romantico a Parigi. La coppia sarebbe inseparabile sin da settembre e già si prevedono scintille.

Adele reduce da un delicatissimo intervento alla gola in seguito ad un’emorragia delle corde vocali, sembra già essere pronta o quasi a tornare a deliziare i fan di tutto il mondo con la sua voce potente e dolce. Secondo alcune indiscrezioni infatti, sembra che la cantante sarà la superospite della finale inglese di X Factor, tuttavia non si sa ancora se si esibirà o se si limiterà a fare una fugace apparizione.

CALCIO E SPORT VARI
Milan e Juve salutano la compagnia
Lo si era capito già da qualche settimana ma adesso è davvero ufficiale: saranno Milan e Juve a giocarsi lo scudetto 2012. I bianconeri con la vittoria di sabato sera in casa della Lazio per 1-0 hanno dimostrato di meritarsi la prima posizione in classifica, giocando un match solido e concreto senza concedere nulla ad un avversario che fino a quel momento aveva fatto davvero bene in campionato. I rossoneri invece nel posticipo hanno annichilito il Chievo in casa per 4-0 ribadendo, se ancora ce ne fosse stato bisogno, che i favoriti sono loro anche se lo svantaggio dalla Juve, se questa dovesse vincere martedì nel recupero col Napoli, potrebbe salire a 4 punti. Agli altri non restano che le briciole. Lazio e Udinese potranno solo giocarsi il 3 posto utile per la Champions con l’Inter che grazie alla vittoria sul Siena ottenuta faticando all’ultimo istante continua la sua risalita verso le zone della classifica che più le competono. Rischiano invece di restare fuori dall’Europa del prossimo anno Roma e Napoli. La prima perché il progetto tecnico mostra delle falle piuttosto significative soprattutto per quanto riguarda l’allenatore, la seconda perché sta concentrando troppe energie sul girone di Champions, dove sta ottenendo risultati più che sorprendenti, trascurando il campionato.

Fonte:

VIDEOGAMES E TECNOLOGIE

"Final fat twisted god of uncharted fantasy bandicoot war etc.etc.etc...bros. brawl"
Per la rete ha cominciato a circolare una voce di corridoio riguardo il possibile sviluppo da parte di Sony di un gioco picchiaduro con protagonisti svariati personaggi dei più famosi titoli per PS3.
Tra i protagonisti degli scontri si ipotizza la presenza di Kratos, di Sly Cooper, di Nathan Drake e persino del bidimensionalissimo protagonista di Parappa the Rapper.
Se queste voci venissero confermate, potremmo ritrovarci tra le mani il primo vero concorrente diretto di Super Smash Bros, uno dei punti fermi della Nintendo!
A questo punto, la presenza innocente dell’ “ospite” Snake in Smash Bros. Brawl può essere riletta dalla prospettiva dello spionaggio industriale.

Fonte:

Dal pixel al mattoncino.
Qualche settimana fa sottolineai la spettacolarità dell’ultimo trailer di Call of Duty Modern Warfare 3. Oggi mi rendo conto di quanto la computer-grafica impallidisca di fronte alla materia fisica.
I folli artisti di Machinima.com hanno, infatti, girato una trasposizione del suddetto trailer usando esclusivamente costruzioni di LEGO! Il risultato finale è veramente entusiasmante.
Alla luce di questo filmato, viene da pensare che i tempi siano maturi per un ufficiale “Call of Duty LEGO at War”, che segua il successo di LEGO Indiana Jones e LEGO Harry Potter.
Sulla scia di questo filmato vi segnalo anche altri lavori simili:
direttamente da Starcraft, ecco una ricostruzione di un’intera partita realizzata con pezzi di LEGO (http://www.youtube.com/watch?v=XduXCp91_IA). Inoltre alla Blizzcon è stata anche presentato un modellino degli incrociatori terrestri, anch’esso completamente fatto di LEGO (http://www.youtube.com/watch?v=JY1jQRjkWzg). E pensare che all’epoca credevo che il LEGO del Millenium Falcon fosse fico.
Un altro video fatto molto bene è questo che ricrea con i mitici mattoncini il trailer di Assassin’s Creed Revelations (http://www.youtube.com/watch?v=HxRvQjEN7Xo&feature=related).
Riuscireste mai a costruire cose del genere?

Fonte:

WEB E STRANEZZE DAL MONDO
Vita su Marte? Un anno e avremo la risposta!
E’ stata lanciata la missione della Nasa Msl (Mars Science Laboratory), che nell’agosto 2012 porterà su Marte Curiosity, il più grande rover-laboratorio mai sceso sulla superficie del pianeta rosso e destinato ad andare in cerca di forme di vita, microrganismi vissuti in passato o forse attualmente presenti. La missione è partita puntualmente dalla base dell'Aeronautica degli Stati Uniti a Cape Canaveral (Florida) con un Atlas V, lo stesso lanciatore con il quale sono state lanciare le sonde Mro (Mars Reconnaissance Orbiter), che si trova attualmente nell’orbita marziana, e New Horizon, diretta a Plutone. Costata 2,5 miliardi di dollari, la nuova missione della Nasa è decisamente la più ambiziosa mai tentata su Marte. Il rover Curiosity è infatti senza precedenti; pesante 9 quintali, compresi 80 chilogrammi di strumenti scientifici, e lungo 3 metri, ha le dimensioni di una piccola automobile, ma è un gigante a confronto degli altri due rover americani che attualmente si trovano sulla superficie del pianeta, Spirit e Opportunity, lunghi un metro e mezzo e pesanti 174 chilogrammi, compresi i 6,8 chilogrammi di strumenti. Spostandosi su sei ruote e capace di superare ostacoli alti fino a 75 centimetri, Curiosity prenderà di mira le rocce marziane con un laser, colpendole su una superficie piccola come una capocchia di spillo. In questo modo il laser ridurrà la materia a un getto di gas, il cui spettro sarà analizzato dal laboratorio del rover, chiamato ChemCam (Chemistry and Camera), per identificare gli elementi che lo compongono. Grazie a queste analisi istantanee, Curiosity potrà selezionare le aree più interessanti da esplorare nel raggio di sette metri, scavando il suolo o raccogliendo campioni in superficie. Ulteriori analisi potranno essere condotte con i dieci strumenti di bordo per accertare se la zona esplorata è adatta o meno a forme di vita microscopiche o se lo sia stata in passato. Quando la missione Msl arriverà a destinazione, le due sonde americane attualmente nell'orbita marziana, Mro e Mars Odyssey, si troveranno nella posizione più favorevole per inviare a Terra il massimo numero di informazioni nelle fasi di discesa e atterraggio di Curiosity, previsto il 5 agosto 2012.

Fonte:

NERD E OTAKU
A tutta Pixar!
Da molti anni a questa parte i cartoni animati realizzati con la computer grafica non sono più di tanto una novità, ma ancora mi ricordo che alle prime uscite c'erano stati molti entusiasmi e altrettante critiche da parte dei più "conservatori". Che piaccia o meno, ad ogni modo, in occasione del suo venticinquennio di attività la Pixar programma il tour delle capitali mondiali e approda in Italia presso il Padiglione di Arte Contemporanea (per gli amici, PAC) di Milano con la mostra "Pixar, 25 anni di animazione". Iniziata presso il MoMa (Museum of Modern Art) di New York, l'accoglienza in sedi così illustri e l'affiancamento alle grandi opere artistiche dei nostri tempi conferisce il giusto tributo alle nuove tecniche creative proprie dell'era digitale, e spero possa finalmente fugare lo scetticismo circa il loro collocamento all'interno del mondo dell'arte.

Fonte:


20 anni di Masquerade.
Per quanto 20 anni siano ben poca cosa per una creatura immortale, è d'obbligo una celebrazione per concludere un'era del gioco di ruolo dei nostri beneamati dalle zanne puntute.
La White Wolf pubblica con firma di Justin Achilli il manuale "Vampire: The Masquerade 20th Anniversary Edition", il quale conclude così la sua esperienza come uno dei più fruttiferi autori di gioco di ruolo per iniziare una nuova collaborazione con la Ubisoft. In pratica, è prossimo al Nirvana di ogni nerd che si rispetti.
In questa ultima opera di natura compilativa si mette a posto la storia, sono tagliate alcune incongruenze e vengono riempite le aporie, molte delle storture regolamentari sono raddrizzate e nel bene o nel male si raggruppa tutto ciò che è stato scritto nella Terza Edizione. Sostanzialmente, diventa un vero e proprio manuale completo per giocare a Masquerade senza il bisogno di alcuna espansione o riferimento esterno. Le discipline sono finalmente tutte in un unico capitolo, non più sparpagliate in innumerevoli manuali, e molte linee di sangue o particolarità di ciascun Clan (anche linee di sangue) trova una puntuale e chiara descrizione. Finalmente, diranno alcuni.
Per quanto ciò rappresenti un ritorno al passato, allontana decisamente le speranze di una Quarta Edizione più volte richiamata oramai al pari di una leggenda metropolitan. Molti che acquisteranno il manuale lo faranno quasi certamente o per omaggio al gioco stesso o per saziare la propria smania di collezionismo e poter possedere in tal modo la serie completa di Masquerade.
Se questo sia il canto del cigno dei vampiri per come li conoscevamo in veste di cainiti al fine di cedere il passo al nuovo mondo di Vampire: the Requiem potremo saperlo solo vedendo i progetti futuri sui quali gravano però non pochi interrogativi. Ciò che è certo, è che bisognerà vedere la risposta del mondo dei giocatori di ruolo alle nuove proposte che vedranno la luce, e da parte mia non posso che incrociare le dita perchè tale luce non sia fatale come quella del sole per i vampiri.

lunedì 21 novembre 2011

Sancta Santorum Journal 34°

EDITORIALE INDIPENDENTE
MAN/DOG OF THE WEEK

Cinque anni fa, Tibullo aveva salvato la vita a Serena, prendendola con sé e dandole una casa. Serena è una piccola bastardina  a pelo fulvo.Un piccolo angelo con un grande cuore…Sabato pomeriggio Tibullo Chelli pensionato di 79 anni si reca come d’abitudine insieme alla sua fidata serena nel suo podere per coltivare i campi.Qui ha un incidente gravissimo con il suo trattore.Una morte certa se non fosse per l’intervento della piccola cagnetta, che le si è sdraiata su suo petto per tenerlo al caldo.La piccola ha abbaiato per circa 4 ore tanto da perdere il fiato,facendo la spola tra il suo padrone e la strada vicina per poter attirare l’attenzione di qualche passante.Il sig.Chelli è ora ricoverato in prognosi riservata. La piccola serena sarà premiata al dog pride day…Ma siamo sicuri che a lei non interessi nessun premio, al di fuori dell’amore del suo padrone. Ho voluto dedicare questo spazio di solito riservato a persone, e non animali a Serena, perchè probabilmente tante persone non avrebbero il diritto di chiamare un cane "bastardo" poichè spesso i veri bastardi sono loro.

CRONACA/POLITICA ITALIANA
COMING SOON: Governo Monti.
Mercoledì scorso sono stati annunciati i nuovi Ministri del Governo Monti. Sono rimasto deluso di non trovare Luisa Torchia, mia professoressa di Diritto Amministrativo, alla Pubblica Amministrazione e Ugo De Siervo, ex-presidente della Corte Costituzionale e maestro del Diritto Pubblico, alla Giustizia. In compenso hanno scelto Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio a cui ho partecipato, per la Cooperazione internazionale e l’interazione e Antonio Catricalà, giurista italiano a capo dell’Antitrust allievo di Rescigno, come Segretario del Consiglio dei Ministri ; ottime scelte.

Ministri senza portafoglio:
Piero Gnudi: È stato nei consigli di amministrazione o nei collegi sindacali di Stet, Eni, Enichem, Credito Italiano.
Ministri con portafoglio:
Mario Monti: Goldman Sachs
Paola Severino: Eh… lei è stata la legale dei cattivi nei processi contro Fininvest, la vendita della Cirio, in quello Imi-Sir sempre della Fininvest, nell’inchiesta Enimont a Perugia, e altri ancora. Francesco Profumo: No, non è Alessandro Profumo, ma tutti i giornalisti che hanno dato degli ignoranti agli studenti in piazza dovrebbero approfondire di più le loro ricerche. Membro del Consiglio di Amministrazione di Reply, di FIDIA S.p.A. e Unicredit Private Bank.
Corrado Passera: Lui è un banchiere ed un manager di esperienza. Banche: Intesa San Paolo, Cariplo, Banco Ambrosiano Veneto. Aziende: Omnitel, Cir, Alitalia, Poste Italiane, Olivetti, Infostrada, L’Espresso etc. 
Corrado Clini: Il giorno successivo il suo insediamento ha rilasciato dichiarazioni a favore di una riapertura del dibattito italiano sul nucleare, dell'utilizzo di organismi geneticamente modificati nell'agricoltura italiana e a favore del completamento del TAV. Chiamate Greenpeace.
Elsa Fornero: È stata Vice Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo e Vice Presidente della Compagnia di Sanpaolo.

A parte la Severino e Clini, gli altri non sono poi così tremendi. Io ho segnalato solo quelli che hanno scheletri nell’armadio (neanche tanto), ma ragassi (alla Bersani) ricordiamoci chi c’era prima. Stavolta gli studenti hanno manifestato troppo presto, colti dall’impazienza. Bisogna osservare ed aspettare, non conosciamo neanche i nomi dei vacanti componenti di Governo. Noi rimaniamo qui, buoni ed in silenzio con gli occhi puntati sulle loro nuche, come una spada di Damocle. In caso poi tradiscano la nostra fiducia… Zac*.

Fonte: (Scherzosa)

CRONACA/POLITICA ESTERA
Il coraggio della “Verità”?
Alcuni giorni fa,come già osato in precedenza nel 2010, M. Nigel Farange, un Eurodeputato Inglese ha fatto un discorso all'Europarlamento molto critico verso i vertici Europei, un j'accuse non vago ma preciso che nessuna televisione o radio Italiana ha ritenuto di mandare in onda.  Il nostro articolo questa settimana sono le sue parole:
 
Eccoci qui, sull'orlo del disastro economico e sociale, e in questa stanza oggi abbiamo quattro uomini che dovrebbero essere responsabili. Eppure abbiamo ascoltato i discorsi più insipidi e tecnocratici di sempre: state tutti negando.
L'euro è un fallimento sotto tutti i punti di vista. Di chi è la colpa? Chi è che ha in mano il vostro destino? Ovviamente la risposta è: nessuno di voi. Perché nessuno di voi è stato eletto. Nessuno di voi ha avuto la legittimazione democratica necessaria per arrivare ai ruoli che state attualmente ricoprendo. E in questo vuoto è arrivata Angela Merkel.
Viviamo in un'Europa dominata dalla Germania, qualcosa che il progetto di Europa unita avrebbe dovuto effettivamente impedire. Qualcosa che chi venne prima di noi ha impedito, pagando con il suo sangue. Io non voglio vivere in un'Europa dominata dalla Germania e neanche i cittadini europei lo vogliono. Ma ragazzi, siete voi che lo avete permesso. Perché quando Papandreou decise di chiedere un referendum, lei signor Rehn parlò di 'violazione della fiducia', e i suoi amici si sono riuniti qui come un branco di iene, hanno circondato Papandreou, lo hanno cacciato via e rimpiazzato con un governo fantoccio. Che spettacolo disgustoso.
E non ancora soddisfatti, avete deciso che Berlusconi se ne doveva andare. Quindi fu cacciato e rimpiazzato con il signor Monti, ex commissario europeo, anch'esso architetto di questo euro-disastro. Un uomo che non era neanche membro del Parlamento. Sta diventando come un romanzo di Agatha Crhistie, dove cerchiamo di indovinare chi sarà il prossimo ad essere fatto fuori. La differenza è che sappiamo benissimo chi sono gli assassini: dovreste essere ritenuti responsabili per ciò che avete fatto. Dovreste essere tutti licenziati.
E devo dire, signor Van Rompuy, che 18 mesi fa, quando la incontrai per la prima volta, mi sbagliai sul suo conto. Dissi che avrebbe ucciso silenziosamente la democrazia degli stati-nazione, ma non è più così, lo sta facendo molto rumorosamente.
Lei, un uomo non eletto, è andato in Italia a dire: "non è il momento di votare, è il momento di agire". Cosa, in nome di Dio, le dà il diritto di dire al popolo italiano cosa fare?

Questa è la classica opinione fuori dal coro, un po eccessivo forse l'attacco alla Merkel che in fondo sta cercando di salvare la barca dove anche lei si trova. Personalmente non ritengo che sia l'Euro in se la rovina ma come è stato gestito fin dall'inizio. Per il resto questo deputato ha avuto il coraggio di esprimere critiche ed accuse che fanno riflettere. 

Fonte:


CRONACA ROSA E SPETTACOLO
Twitter follia
Twitter, il social network più utilizzato dai vip per farsi propaganda, per mostrarsi nella loro quotidianità, per avere un contatto diretto con i loro follower ma soprattutto per mettere in piazza (virtuale) querelle e scontri con i loro “simili”.
Coppie scoppiate su Twitter, velenose frecciatine a portata di clic e dichiarazioni d’amore sono ormai all’ordine del giorno per i vip di tutto il mondo che non riescono più a fare a meno di questo social network.
Gli ultimi a cadere nell’insidiosa trama sono stati Fiorello e Sabina Guzzanti.
Dopo il grande esordio con annesso successo della trasmissione “Il più grande spettacolo dopo il weekend” che ha riportato Fiorello in prima serata con il più classico dei varietà, è arrivato repentino il commento di Sabina Guzzanti sul web : “ Noiossimo, l’ho visto 5 minuti, che palle…”.
L’opinione della Guzzanti postata su Twitter ha fatto immediatamente scalpore e gli agguerriti fan di Fiorello sono subito corsi ad informarlo (sempre virtualmente) e così, lo showman siciliano non ha perso tempo ed ha replicato “ Rosicona, una volta mi facevi ridere ora mi fai tristezza”.
Ebbene, non contenti del botta e risposta la Guzzanti si è apprestata a controreplicare sminuendo il peso delle sue affermazioni e lasciando intendere come Fiorello se la sia presa inutilmente.
Probabilmente la querelle mediatica non finirà qui e quello che si stanno domandando in molti è se siano realmente necessari tutti questi vip egocentrici e permalosi pronti a tradirsi, inimicarsi, dichiararsi e contraddirsi sul web.
La risposta a mio avviso è molto semplice, sin quando continueranno a creare scalpore ed a accentrare l’attenzione mediatica nei loro confronti, non potranno che proliferare.

Fonte:

CALCIO E SPORT VARI
Questa Juve è non si ferma più
Ci sono voluti 5 anni dopo i fatti di calciopoli, ma grazie alla cura Conte la Juve sembra essere tornata ad occupare il posto che le è sempre spettato nel campionato italiano. Con la schiacciante vittoria sul Palermo (3-0) i bianconeri si propongono definitivamente come unica alternativa credibile al Milan per la vittoria finale. I rossoneri sono ora distanti un punto, dopo il pareggio senza reti ottenuto a Firenze, ma bisogna considerare che la Juve deve ancora recuperare il match esterno contro il Napoli saltato a causa del maltempo. Si fermano invece tutte le altre squadra di testa: l’Udinese sconfitta nettamente per 2-0 dal Parma e la Lazio che riesce a strappare un punto al San Paolo di Napoli  grazie ad una superba prestazione di Marchetti che nel secondo tempo ha eretto un vero e proprio muro davanti alla porta biancoceleste. Con la vittoria sul Lecce si riaffaccia nelle zone medio-alte della classifica anche la Roma ma data la discontinuità cronica della squadra capitolina è impossibile capire se riuscirà a restarci. Da segnalare infine che gran parte dei risultati di questo week-end sono stati condizionati da errori arbitrali abbastanza grossolani. Speriamo che si tratti solo di una coincidenza e non sia indicativo della qualità dei nostri arbitri.

Fonte:

VIDEOGAMES E TECNOLOGIE
Una Bufera di potenze infernali invaderà le console.
Jay Wilson, game director di Blizzard, in una recente intervista su Game Informer ha confermato la futura trasposizione di Diablo 3 su console.
Si tratta di un ingresso trionfale in un mercato sul quale la mamma di Starcraft, Warcraft e Diablo non aveva ancora mai deciso di investire seriamente (il fantasma di “starcraft Ghost” ancora si aggira lamentoso nel limbo delle idee mai sviluppate). Il motivo alla base di tale attesa si può ricercare nella ferrea volontà di Blizzard di fare le cose in grande: la software house, infatti, non si accontenterà di adeguarsi alle strategie dei concorrenti, i quali continuano imperterriti a proporre su console versioni identiche (o leggermente peggiori) dei loro giochi per PC, bensì ricostruirà Diablo 3 in modo tale che i giocatori lo vedano come un titolo “nato per console”. Non sappiamo come tuto ciò sia possibile senza stravolgere l’anima stessa di un gioco come Diablo, che fa dell’esperienza online e dell’accoppiata mouse-tastiera i suoi cavalli di battaglia. Sta di fatto, tuttavia, che ,ad avvalorare queste promesse, la Blizzard ha già cominciato ad assumere e a formare un team di esperti con il solo obbiettivo di gestire l’ascesa nel mondo delle console.
Le produttrici di hardware (Nintendo, Sony e Microsoft) faranno bene a tenere sotto attenta osservazione gli sviluppi di questa vicenda: se una di loro riuscisse ad accaparrarsi l’esclusiva per i giochi Blizzard su console otterrebbe un vantaggio enorme sulle altre. Ricordiamo che, nell’opinione di chi vi scrive, la Blizzard è una delle pochissime software house a non aver veramente mai sbagliato un gioco.

Fonte:

I giochi veri affossano il 3DS?
Dal giorno del suo lancio sul mercato, il piccolo Nintendo 3DS non ha avuto proprio molti momenti felici.
Pochi giochi, poche idee e, soprattutto, poche vendite hanno aperto una profonda ferita negli ultimi bilanci della grande N.
Che cosa farà Nintendo per correre ai ripari? Semplice, giochi più brutti.
Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo America ha, infatti, rilasciato un’ intervista in cui afferma che al prossimo E3 saranno annunciati tanti nuovi giochi per 3DS interamente dedicati ai casual gamer.
La nuova portatile Nintendo avrebbe infatti sofferto enormemente proprio per la mancanza sui suoi due schermi di titoli dedicati a questo target di mercato che diventa ogni giorno più largo, più profittevole e meno esigente.
Riprenderà dunque con forza la politica che per molti anni ha interessato (o logorato?) la bianca Wii e il Nintendo DS: tanti giochini semplici e immediati per allietare le feste o per giocare sul lettino da spiaggia.
Aspettiamoci anche per 3DS un esercito di “giochi-settimana enigmistica”, “accarezza il tuo inutile cucciolo” e “compra vestiti al tuo pony” entro il 2013.
E pensare che proprio negli ultimi tempi Nintendo, grazie a Xenoblade Chronicles, Zelda Skyward Sword e Super Mario 3D Land, sembrava aver cominciato a ripercorrere la via delle vecchie glorie.

Fonti:

WEB E STRANEZZE DAL MONDO
Dai soldatini a Youporn: com’è cambiata l’infanzia!
In seconda-terza elementare accanto a giochi, fumetti e libri, per i bambini già dai 7 anni c'é Internet, finestra sul mondo e anche sulle sue brutture come la pornografia, il cyber-bullismo e il nuovissimo fenomeno del 'sexting'; si tratta dello scambio tra coetanei di immagini a sfondo sessuale. Nel 9% dei casi i giovanissimi trasferiscono anche nella realtà gli incontri fatti in rete, il tutto all'insaputa dei genitori che, in sette casi su 10, ignorano le loro abilità e le loro attività davanti allo schermo. E' quanto emerge da una poderosa indagine in 25 Paesi europei, in cui sono stati intervistati oltre 25 mila ragazzi (e per ognuno di loro, uno dei genitori) tra i 9 e i 16 anni, condotta dalla rete EU Kids Online Network. Dallo studio emerge che l'uso di Internet è profondamente radicato nella vita dei giovani: il 93% naviga almeno una volta alla settimana e il 60% lo fa tutti i giorni o quasi. L'età media a cui si accede alla Rete è sempre più bassa, 7 anni in Danimarca e Svezia, 8 negli altri Paesi del Nord Europa e 10 in Grecia e Italia (dove il 60% dei ragazzi usa Internet quotidianamente). Il 59% ha un profilo sui social network, il 14% dichiara di aver visto su Internet immagini a sfondo sessuale. Il 6% ha ricevuto messaggi online di cyber-bullismo e il 3% li ha inviati ad altri. Dalle maglie della Rete emerge poi un fenomeno nuovo, il 'sexting', lo scambio di immagini sessuali che interessa il 15% dei giovani tra gli 11 e i 16 anni, anche se solo il 3% ammette di aver inviato immagini, oltre ad averle ricevute. I rischi di Internet, per un ragazzo su 10 (il 4% dei ragazzi italiani), travalicano i confini dello schermo, traducendosi in incontri reali e solo l'1% si dice infastidito dall'esito. Quello delineato è una realtà ignota per i genitori che nel 40% dei casi non sanno che i figli hanno visto immagini sessuali, il 56% ignora che hanno ricevuto messaggi offensivi e il 61% (in Italia la percentuale sale al 67%) esclude che i ragazzi abbiano poi incontrato persone conosciute online.

NERD E OTAKU
Lupus in Tabula
I giochi da tavolo si collocano certamente fra le prime esperienze di un nerd che si rispetti (forse secondi giusto alle collezioni di schede telefoniche o figurine e ai fumetti), magari proprio per l'annoso dilemma su quale sia il più bel gioco fra Monopoli, che accompagnava vagiti e ambizioni capitalistiche sin da giovanissima età, o Risiko, che apriva la porta a strategie e voltafaccia degni dei più spietati e folli guerrafondai. Dopo questi due giochi da tavolo di storica memoria, ovviamente, il cammino prosegue e si va alla cerca di giochi da proporre ai propri amici durante le serate insieme, e proprio in questo modo ho avuto modo di conoscere Lupus in Tabula.
Prima cosa che salta all'occhio, è l'ampio numero di giocatori, da 9 a 23, un'ottima scelta per le grandi serate. E' evidente però che regole complesse o macchinose creerebbero non pochi problemi, ma per fortuna le preoccupazioni svaniscono nel momento in cui si sfoglia il regolamento, veramente immediato ed essenziale.
In pratica si inizia scegliendo uno dei partecipanti come narratore, il quale avrà un ruolo neutrale e di supervisione sullo svolgimento del gioco, il quale procede con il distribuire a ciascun giocatore una carta "ruolo" descrittiva del tipo di personaggio che deve rimanere segreto per tutti gli altri.
I personaggi sono di due tipologie: umano o licantropo. Durante la notte, nel villaggio di Lupus in Tabula (tipico incipit del narratore), tutti i giocatori chiudono gli occhi e iniziano a battere una mano sul tavolo per mascherare i rumori: solo i licantropi aprono gli occhi, e indicano al narratore uno degli abitanti. Il giorno successivo, quando viene descritta la sua morte (e il giocatore relativo abbandona il gioco) tutti i personaggi si riuniscono per decidere chi linciare.
Questo è il momento in cui si snoda l'interazione fra i giocatori, ciascuno consapevole del proprio ruolo e con lo scopo di dirigere la votazione a favore di uno dei sopravvissuti per tentare così di eliminare la minaccia del licantropo. Al termine della votazione, chi riceve più voti di condanna viene linciato, e non deve svelare la propria carta personaggio: il fulcro del gioco è per l'appunto l'incertezza sull'aver giustiziato un innocente o meno. A partire dalla notte successiva, se ancora presente un licantropo, i suoi efferati attacchi continuano e così il gioco prosegue finchè non si realizzano le condizioni di vittoria: se tutti i licantropi sono eliminati, non ci sono più morti e gli umani del villaggio vincono il gioco, mentre se i lupi mannari vivi sono pari agli umani rimanenti allora saranno i mostri ad avere la vittoria banchettando con i superstiti.
Divertente, semplice e decisamente da provare: consiglio l'espansione, che migliora le votazioni e introduce...i fantasmi!


domenica 20 novembre 2011

Legione Tricolore: L'ultimo partito.

Quanto tempo che non scrivo! Quasi mi commuovo! Inutile che vi ripeta quanto sono impegnato, anche perchè non mi avete rimpianto. Il Blog prosegue a vele spiegate e ci siamo fatti una nomea su internet. Eppure, nonostante gli impegni, in questi giorni non ho smesso di pensare a quest'articolo. Perchè? Bhè, Berlusconi è caduto ed è stato formato un nuovo Governo. Mario Monti e collaboratori non voglio ancora criticarli, non hanno avuto il tempo di muoversi per adesso. Certo, l'idea che la nuova guardia sia stata forgiata dal mondo della finanza non mi fa piacere. Però, come sostiene il nuovo premier, prima di contestare la storia personale di ognuno valutiamo il lavoro svolto. Lo faremo. Però un dubbio mi assale... possibile che questa Italia sia così difficile da salvare? Possibile che il vero problema non sia la cattiva organizzazione? La crisi sicuramente c'è, ma da qui a ridurci come la Grecia ce ne vuole; 4 anni fa competevamo con la Francia. Magari sarò incoscente, ma voglio ipotizzare che la colpa sia esclusivamente di tutta la inutile partitocrazia che non ci tutela. Destra, Sinistra, Centro, Terzo Polo, Nordista, Padana,Meridionale, Sassasere... è sempre la stessa accozzaglia di vipere fannullone. Sarebbe villano da parte mia criticare senza proporre nulla, quindi mi cimenterò in un esperimento interessante. Vi presento il programma politico del mio Partito (ovviamente inesistente... per ora :p): La Legione Tricolore. We Want You!


Cari fratelli e sorelle italiani, siamo qui per presentare il primo programma di partito della Legione Tricolore. Incominciamo elencando i punti che serviranno a migliorare il nostro amato paese:

La modifica degli art. 56, 57 e 58 della nostra Costituzione:
1)Il numero dei Deputati è ridotto a 210 ed i 12 seggi per i Deputati esteri  saranno automaticamente affidati a numero 12 ambasciatori, scelti casualmente nel rispetto dei nuovi requisiti di età. Gli ambasciatori non fruiranno di nessuna prerogativa concessa ai Parlamentari in quanto Deputati onorari e non legittimi. 
2)Il numero dei Senatori è ridotto a 105 ed i 6 seggi per i Senatori esteri saranno affidati in base al medesimo sistema di cui sopra. 
3)Possono essere Deputati gli elettori che hanno un'età compresa tra un minimo di 25 ed un massimo di 40 anni. Possono essere Senatori gli elettori che hanno un'età compresa tra un minimo di 40 ed un massimo di 50 anni. In questa modo sarà la generazione presente a governare e non quella precedente.
4)Per essere eletti Deputati o Senatori bisogna essere laureati a causa degli alti requisiti tecnici che il legiferare impone. Chi vota una legge deve prima di tutto capirla. Anche leggerla non sarebbe male... Agli elettori che sono stati condannati per reati, ma non sanzioni, penali è precluso l'onore di essere Parlamentare.
5)Si può essere eletti Deputati solo 2 volte e Senatori  1 volta nell'arco della propria vita. Non si ha diritto alla pensione, ma gli anni come Parlamentare vengono cumulati per l'ottenimento della stessa; mai se non si conclude la legislatura.

Intervento sui costi della politica:
1)Il compenso di Deputato e Senatore è stimato in euro 4000 come previsto per gli alti dirigenti amministrativi. Vengono preservati i benefici spettanti ai Parlamentari  con l'esclusione di:
Vitalizio: Ovvero la pensione ultra-baby dopo 2 anni e mezzo.
Reinserimento sociale: Somma conferita al politico per il distacco dal mondo del lavoro (non previsto come obbligo). Consiste dell'80% dell'indennità ricevute in base agli anni di frequenza in Parlamento. Clemente Mastella, il più giovane, ha ricevuto oltre 300.000 mila euro. Il reinserimento non funziona, sta tornando in politica.
Le spese funerarie: Ora sono riservate a chi abbia ottenuto almeno 3 legislature.
Le auto blu: Sono state ridotte ad un massimale di 200 con 250 addetti. I Parlamentari che intendano ottenere questo beneficio dovranno richiedere alla nuova Agenzia di Rappresentanza, istituita col risparmio conseguito. Le vetture previste precedentemente, ovvero 72 mila, sono state vendute al 50% del prezzo di mercato per permettere agli italiani di rifarsi del denaro speso. I soldi sono stati usati per pagare la buona uscita dei 35mila dipendenti che svolgevano il ruolo di autista. Ad oggi vi è un risparmio di quasi 2 miliardi annui. Ad oggi in Italia non esistono altri tipi di auto-blu per altre cariche dello Stato che non siano il Presidente della Repubblica, quello del Csm, della Corte Costituzionale ed i Sindaci delle Città Metropolitane.
Spese mediche: Stabilite in 1000 euro annui.
Cinema, metro, treno, stadio, benzina, cellulare, computer ed internet gratis: Possono permetterselo ed in Parlamento c'è il wi-fi.
Case popolari: Saranno trattati come comuni cittadini.
Premio presenza: Non aggiungo altro.

Nuovo sistema per la propaganda elettorale:
Verrà creato un canale televisivo apposito, che occuperà la frequenza rubata da Rete4 con una legge ad personam, su cui verranno mandati in onda gli spot elettorali ed i confronti in pubblica tribuna. Il resto dell'anno trasmetterà quotidianamente notizie di politica italiana ed estera e resoconti dei lavori parlamentari con tanto di calendario de lavori. Non solo si risparmierà sui rimborsi elettorali, prima spesati dagli italiani ed aboliti, ma si concederanno gli spazi pubblici dei manifesti alle pubblicità.

Riapertura delle Case Chiuse:
1)Stabiliti i reati di Prostituzione abusiva, contemplata per le meretrici da strada in anni uno, e di Sfruttamento della Prostituzione abusiva, contemplata per i papponi in anni sei. Nel caso la prostituta denunci il suo pappone, ha diritto ad un azzeramento della pena se dichiari di essere stato costretta a prostituirsi. Questo solo nel caso in cui l'uomo o la donna vengano arrestati o dichiarati latitanti.
2)Le Case Chiuse saranno autorizzate solo in determinate zone stabilite dal Comune. Al loro interno dovranno essere disposti controlli sanitari mensili, stipendi adeguati ed il massimo riserbo per i clienti.
3)In caso di evasione fiscale, associazione mafiosa o spaccio, il titolare rischia di perdere la licenza e la sua attività verrà venduta a terzi da un curatore speciale scelto dal tribunale.


Donazione del sangue:
Gli ospedali comprano quotidianamente litri e litri di sangue dall'Avis o altri privati. La spesa è enorme ed inoltre le riserve scarseggiano. Verranno quindi istituiti:
1)Centri di raccolta mobile presso tutte le Università italiane.
2)Appuntamenti obbligatori per la donazione del sangue per tutti i rappresentati delle forze dell'ordine italiane.

Asta pubblica di beni sequestrati:
I beni sequestrati ad organizzazioni criminali saranno venduti a prezzo di mercato ma scontati del 45%. Saranno pubblicati quotidianamente su un sito gestito dalle forze dell'ordine.

Ridimensionamento delle forze armate:
In Italia sarà previsto un unico corpo militare diviso in sezioni: Le Fiamme Tricolore. In base al colore della fiamma sarà determinata la competenza (ad es: le Fiamme Verdi sono la Forestale, le Fiamme Gialle sono la Finanza). Questo per favorire la comunicazione ed il cameratismo. Inoltre saranno eliminati gli sprechi dovuti a divise diversificate, amministrazioni separate ed a risorse male allocate.
1)D'ora in poi l'esercito sarà impiegato solo per Missioni di Pace all'estero, per Emergenze sul Territorio e contro il Terrorismo. Per questo verrà ridotto esponenzialmente il materiale bellico (carrarmati, portaeree, etc...) e verranno acquistati mezzi di soccorso speciali.
2)La Polizia di Stato sarà inglobata nell'arma dei Carabinieri, ora Fiamma Rossa. Saranno esclusi coloro che non hanno frequentato i corsi di VFP1 presso una delle tre forze armate. Il VFP1 ora è requisito obbligatorio per accedere alle Fiamme Tricolore, anche per i laureati.
Il tempo delle guerre è finito; per noi già da un pò.

Limite massimo di spesa per i testi universitari e divieto di doppio lavoro:
1) L'istruzione è un lusso, ma destinato ai ricchi non ai volenterosi. Ogni corso di studi non potrà prevedere una cifra superiore ai 70 euro in testi assegnati. Il restante materiale dovrà essere fornito dal professore che così non potrà lucrare sulle spalle degli allievi.
2) Come per molti altri dipendenti pubblici, ai professori universitari è fatto divieto di avere un secondo lavoro a meno che non sia di tipo accademico. Ai professori è anche vietato di avere in più facoltà cattedre che già possiedano altrove. Questo per permettere anche ad altri docenti di entrare nel mondo accademico senza aspettare o pregare per la morte di qualcuno.

Lavori sociali per i detenuti:
1)I detenuti verranno obbligati allo svolgimento di lavori sociali per ripagare il danno inflitto alla società. Il tipo di lavoro e le ore destinate verranno stabilite in base alla pena. Alcuni esempi di lavori sociali sono: manutenzione delle strade, call center fabbricazione di targhe, costruzione di nuovi impianti di detenzione, etc... Bisognerà assicurarsi che i lavori vengano svolti sotto la più stretta vigilanza e senza possibilità di comunicazioni illecite con l'esterno.
2)I detenuti potranno richiedere che alla fine della detenzione gli venga conferito un attestato di lavoro. Per ricerverlo bisogna soddisfare i requisiti di Buona Condotta ed essere stato assegnato ai lavori sociali per  almeno 1 anno e mezzo. Questo servirà per essere assunti all'interno di amministrazione pubbliche ad hoc, gestite al fine di reinserimento sociale. Quest'ultime sono finanziate con i ricavi dei lavori sociali e predisporranno commissioni speciali per selezionare i fortunati destinati al reiserimento sociale. L'assunzione prevede un contratto non superiore agli anni 10.
3)A chi abuserà per fini illegali dei lavori sociali verrà aumenteta la pena di altri tre anni ed inoltre cresceranno proporzionalmente le ore di lavoro.

Intervento sul territorio:
1)Eliminazione delle Province. Le risorse prima impiegate per questi enti territoriali verranno vendute o reinvestite  per la gestione di Comuni, Regioni o Città Metropolitane. Non c'è altro da aggiungere.
2)I Comuni con abitanti inferiori ai 1000 verranno soppressi solo amministrativamente. Per preservare l'identità storica e culturale di questi luoghi si crearanno delle agenzie sul territorio. Queste verranno guidate da un Sindaco votato dagli abitanti dei Comuni fusi amministrativamente e da una Giunta ed un Consiglio comunali eletti allo stesso modo. Nelle ultime due dovrà esserci un numero proporzionale di rappresentanti di ogni Comune.

Inserimento del Reato: Speculazione ai danni dello Stato.
I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici che vengano condannati per peculato, corruzione, truffa, associazione mafiosa ed altri reati da stabilire che però prevedano l'arricchimento conseguito tramite l'illecita fruizione del proprio incarico, saranno d'ora in poi condannati al reato di Speculazione ai danni dello Stato. Quest'ultimo prevede l'interdizione perpetua dai pubblici uffici ed un risarcimento stimato nella cifra illeggittimamente conseguita aumentata di un 20%.

Abusivismo edilizio ed occupazione abusiva:
1)Gli edifici costruiti senza le necessarie autorizzazioni verranno d'ora in poi destinati come case popolari o concesse a chi leggittimamente le ha comprate per evitare di danneggiare cittadini colpevoli solo di essere stati truffati... magari anche con un mutuo alle spalle. Verranno effettuati dei controlli per assicurare la sicurezza degli edifici. Le modifiche strutturali necessarie alla messa in sicurezza degli stabili verranno pagate dagli appaltatori.
2)Gli stabili occupati per più di un anno abusivamente verranno sgombrati con la forza dalle forze dell'ordine. Non si può estorcere allo Stato una garanzia necessaria alla propria famiglia perchè potrebbe essere destinata ad un disabile. Non si può mascherare con attività culturali, aggregative, ludiche o politiche quello che è un furto dei beni dello Stato.

Lavavetri Italiani:
E' noto che esiste un racket dei mendicanti e dei lavavetri. La criminalità organizzata stabilisce chi sta ai semafori e incassa la sua percentuale. Ripropongo l'idea del Sindaco Renzi di metterli alle dipendenze degli Enti locali. La Polizia Municipale stilerà una lista dei soggetti assegnati ai semafori e questi potranno lavorare dove autorizzati. Armati di pettorina standard e di una cassettina blindata in cui il cliente depositerà il denaro, questi riceveranno un compenso maggiore e legale. Le cassettine verranno ritirate mensilmente dalla Polizia Municipale. Se forzate o perse il lavavetri verrà sanzionato e accusato di danneggiamento dei beni dello Stato. Se non guadagnerà un tot mensile per due mensilità consecutive, allora verrà sostituito. Lo Stato tasserà il guadagno, cercando prima di tutto di compensare l'equipaggiamento dato in comodato al lavavetri.

Informatizzazione della Giustizia:
Nell'era della tecnologia e dei computer non è possibile caricarsi ancora di faldoni e spendere milioni di euro in facchinaggio(immagazzinamento di faldoni e trasporto). La carta va sostituita con la memoria virtuale. Per questo stanzieremo un ingente investimento, volto al risparmio futuro, per il completamento del CAD(codice dell'amministrazione digitale) e per l'informatizzazione dei Tribunali cominciata dall'ex Ministro Brunetta. Sentenze notificate su posta cerficata agli avvocati, calendario delle udienze in continuo aggiornamento, verbali non redatti da cancellieri o avvocati ma dettati a computer con installato Dragon Naturally Speaking... tutto questo è il futuro. Tutto questo è una giustizia più veloce e meno costosa per tutti.

Investimento su Equitalia:
Dopo anni di cartelle pazze di Equitalia, ci si è resi conto che non è possibile aumentare la velocità dei suoi controlli parallelamente alla sua efficienza. In Italia a pagare sono sempre gli stessi quindi è necessario potenziare i controlli del Fisco con un investimento copioso. Abbiamo il 50% di evasori, perchè non raddoppiare le entrate? Inoltre mettiamo su carta che nonostante Equitalia sia una società in mano pubblica, non potrà mai e poi mai avere partecipazioni private. MAI.


Fratelli e sorelle italiani, finalmente c'è una speranza. Forse questo è solo un sogno, ma ormai siamo in gioco e quindi balliamo. Non importa se...

We are in the jungle brothers and sisters...
FILM CONSIGLIATO: V per Vendetta

lunedì 14 novembre 2011

Sancta Santorum Journal 33°

EDITORIALE INDIPENDENTE

Mario Monti nato a Varese il 19 Marzo 1943, laureato in Economia alla Bocconi di Milano e specializzato a Yale. Nominato senatore a vita il 9 novembre 2011 dal Presidente della Repubblica Napolitano. Dallo stesso è stato  incaricato come Presidente del Consiglio,successore del dimissionario Berlusconi. A lui il compito di guidare un governo tecnico,in un Paese quanto mai fragile e sfiduciato. Monti è uno degli economisti più esperti del mondo, speriamo soltanto non diventi un carnefice delle nostre tasche andando ad  attaccare i poveri lavoratori Italiani gia tanto martoriati…Un OBBLIGO di acquisto di Titoli di Stato per gli evasori fiscali Italiani potrebbe essere una buona idea…BUON LAVORO!

CRONACA/POLITICA ITALIANA
Lo Zibaldone… non di Leopardi ma degli avvoltoi.
Berlusconi è caduto. Molti sono in festa, io no. Non è caduto per mano nostra, il suo è stato un vero e proprio suicidio. Ha speculato su ogni decreto legge e su ogni potere concessogli. Abbiamo sopportato di tutto, compreso che rubasse i soldi della Protezione Civili destinati ai terremotati per concederli ai suoi amici appaltatori e al Vaticano. Poi i suoi consensi sono scesi quasi a 0… Non sarebbe successo nulla eh! Comincio a credere che se agli italiani non gli levi il piatto di pasta e il calcio del resto se ne fregano. Molti hanno risvegliato le proprie coscienze, ma siamo ancora lontani dall’idea di un vero paese democratico. Berlusconi è una nostra creatura. Il nostro figlioccio è stata tradito dai suoi colleghi che hanno intuito l’arrivo di un probabile Craxi-bis. Silvio è nei guai perché senza il legittimo impedimento e le altre immunità, i suoi processi si velocizzeranno parecchio. Travaglio lo annunciava “E’ terrorizzato alla sola idea! Lo ripete come un mantra…Non è Mani Pulite 2! Non è Mani Pulite 2!”. Chi ha organizzato la congiura di B.? Gli avvoltoi a cui siamo in mano, ovvero Bersani (Pupazzo di d’Alema), Casini e Fini. Ho riso in faccia a chi ha proclamato che era merito di Napolitano. Quel povero vecchierello, ultima immagine pulita della politica italiana, non poteva intervenire in alcun modo. Gli avvoltoi hanno aperto le porte ai deputati e senatori in piena diaspora, causando il fatidico 308 + 1 al cesso che ha cancellato la maggioranza. Era ovvio, questo è l’ultimo Governo Berlusconi, quindi ai suoi ex sostenitori serve un nuovo partito che gli permette di battere cassa. La Lega, criticata dalla sua base per l’appoggio al Premier, si è ritirata. Io ti avevo avvertito Silvio, ti compativo. Sei destinato a finire come Cesare, ma senza i suoi meriti. E ora? Bhè siamo in mano alle Banche che Mario Monti rappresenta. Se qualcuno si ricordasse che la crisi mondiale è anche colpa loro starei meglio. Morale della favola? Il signoreggio vince, la corruzione resta e noi siamo ancora inermi. Il riscatto dobbiamo cominciare a volerlo seriamente.

Fonte:

CRONACA/POLITICA ESTERA
Siria, una questione dimenticata.
Gli occhi del mondo sono puntati sull'Europa impegnata nella lotta alla crisi.  Italia e Grecia danno un deciso segnale di discontinuità cambiando i governi, in settimana vedremo le reazioni dei mercati, e la Francia comincia a scoprire di avere anche lei problemi economici non di poco conto. Ma c'è altro, oltre alle vicende Europee, che dovrebbe essere attentamente seguito da vicino. La Lega Araba si era illusa di aver fermato le violenze in Siria imponendo un piano di pace apparentemente accettato dal tiranno Assad. Apparentemente perché questo piano è in realtà carta straccia. Le repressioni, esecuzioni, violenze ed arresti di massa proseguono.
L'esercito continua ad assediare e controllare con il pugno di ferro le città in rivolta, i carri armati sono sempre per le strade e le manifestazioni di protesta finiscono puntualmente nella repressione più cruenta.
Preso atto della situazione la Lega Araba, come fatto in precedenza con la Libia di Ghedaffi, ha sospeso la Siria. Questa decisione è politicamente significante, ma ha reagito Damasco?
Con la violenza. Le Ambasciate di Arabia Saudita, Qatar e Turchia sono state assaltate da dimostranti filo-governativi mentre le forze di sicurezza non muovevano un dito per difenderle. Questa questione non dovrebbe essere valutata in modo differente da quella libica, però nessuno fa niente.
L'Occidente messo in ginocchio dalla crisi economica non ha molta voglia di imbarcarsi in un'azione militare, inoltre la Siria è un paese fondamentale nello scacchiere Medio Orientale e probabilmente nessuno sa cosa potrebbe succedere una volta destituito Assad.
Ultimo ma non meno importante, li non c'è petrolio, quindi cosa si interverrebbe a fare?

Fonte:


CRONACA ROSA E SPETTACOLO
Casa dolce casa…
…quella del Grande Fratello 12????!!
Impossibile.
La dodicesima edizione della casa più spiata d’Italia, si sta distinguendo per un repentino calo di ascolti e per un clima litigioso e di polemica tra i concorrenti, che più di una volta ha rischiato di scaturire in violenza.
Si prospettavano ben 9 mesi di reclusione per i ragazzi, ma se la situazione continua ad essere la medesima, si potrebbe prospettare una chiusura anticipata.
Quel che è certo è che i concorrenti di quest’anno, desiderosi di emergere, sono pronti a passare sui cadaveri degli altri, ad inscenare liti furibonde per futili motivi e ad intrecciare presunte relazioni amorose per attirare l’attenzione mediatica.
Vana la tirata d’orecchie della Marcuzzi e di Signorini che li hanno invitati a moderarsi ed  altrettanto inutile il comunicato del Grande Fratello che gli intimava di tenere un comportamento più adatto, Filippo uno dei protagonisti di questa edizione per il suo carattere irascibile, pare abbia avuto un crollo nervoso dopo l’ennesima lite e sia stato ricoverato per 48 ore in ospedale per degli accertamenti.
Come “bestie” stipate in gabbia, i ragazzi soffrono la fame e litigano per una porzione di cibo, si attaccano e sono pronti a sbranarsi per avere la leadership della Casa, insomma un triste spettacolo che dopo l’increscioso utilizzo di turpiloqui dell’anno scorso, speravamo di non vedere.
Si parla ora di un provvedimento disciplinare per i concorrenti, seppur sarebbe più auspicabile la chiusura definitiva di un programma che ormai ha perso anche la sua ragion d’essere.

Fonte:

CALCIO E SPORT VARI
IL NOSTRO MITICO ANDREA STA IN TRASFERTA. VI CONSIGLIA SOLAMENTE DI RINGRAZIARE BALOTELLI E PAZZINI!

VIDEOGAMES E TECNOLOGIE
Un Regno dei Funghi dentro la Grande Mela.
Per promuovere l’imminente uscita di Super Mario 3D Land (è un evento importante: si tratta del primo gioco decente per 3DS che non sia un remake!)per Nintendo 3DS ,prevista per il 18 Novembre, la Grande N ha pensato di organizzare un grande evento in stile Mario nel cuore della città di New York.
Al centro di Times Square è stato allestito un percorso rappresentante un tipico livello di Super Mario, con tanto di tubi, blocchi colorati, piante piranha e tappeti a molla. All’interno del palco, grandi e piccini, tra un salto e l’altro, hanno potuto provare il nuovo gioco sotto l’attenta supervisione dello staff Nintendo, abbigliato con i tipici costumi di Mario & co.: Perché nel Regno dei Funghi anche un uomo di mezza età con indosso un vestito da procione può diventare un guru del sapere!
Fonte:


Activision pensa, per una volta, alla guerra vera.
Pare che Call of Duty Modern Warfare 3 non abbia affatto deluso le aspettative (troppo basse?) dei fan, tanto da riuscire a vendere ben 6,5 milioni di copie nel primo giorno di distribuzione.
Per mostrare al mondo che ad Activision non sono tutti dei pazzi guerrafondai, la software house ha deciso di donare ben 3 milioni di dollari alla Call of Duty Endowment, un’associazione no-profit che si occupa dell’aiuto e del reinserimento degli invalidi di guerra nella società.
Al di là degli ovvi ritorni in pubblicità positiva derivanti dall’operazione, non possiamo che apprezzare il  nobile gesto di Activision: persino i videogiocatori di Call of Duty hanno un cuore.

Fonte:

WEB E STRANEZZE DAL MONDO
Steve Jobs è ancora tra noi!
Lo chiamano gia' il ''mini-Steve Jobs''. Genio del computer dai tempi dell'asilo, oggi Thomas Suarez ha 12 anni e ha gia' la sua piccola impresa di software, la 'Carrott-corp', che crea applicazioni per iPhone e iPad per la Apple.
Il suo mito ovviamente e' il grande Steve Jobs, a cui si ispira quando sul palco presenta con grande disinvoltura i suoi prodotti. Ha gia' creato almeno due applicazioni che stanno spopolando in tutto il mondo (vedi il giochino arcade che prende in giro il cantante (???) Justin Bieber.
Ma Thomas sta gia' pensando in grande, con l'intenzione di lanciarsi anche nella produzione di hardware.
E' diventato famoso presso il grande pubblico statunitense negli ultimi giorni, dopo aver partecipato alla conferenza 'Ted' a Manhattan Beach, dove si sono riuniti gli appassionati delle Technology, Entertainment, Design. Nel corso di un intervista ha dichiarato che per quanto riguarda le 'applications' continuerà a lavorare con 'Objective C', il linguaggio dei programmi usato nell' iPhone, ma poi si dedicherà anche all’hardware per iPhone e iPad perché vede la possibilità di un grande mercato. Niente male per un dodicenne!
Alla conferenza Thomas ha spopolato per il suo aspetto da bravo ragazzino, indossando le cuffiette per ascoltare musica e incantando la platea con un linguaggio arguto. Sostiene di sentirsi un ragazzo 'interessante', e non strano solo perche' è un programmatore di software. In classe è diventato molto popolare: i suoi amici lo trovano 'intrigante' e la sua insegnante gli ha lasciato fare una presentazione in classe sul gioco 'Bustin Jieber'. La giornata tipo di Thomas? Quando torna da scuola si mette al computer per un tempo davvero lungo, mangia e torna al computer. Un vero Nerd!!!

NERD & OTAKU
Spaghetti-zombie con Sine Requie, un gdr tutto italiano!
Eccoci qua con il consueto appuntamento settimanale, che stavolta andremo a dedicare al gioco di ruolo e più precisamente ad una creazione horror orgogliosamente made in Italy.
Sine Requie (http://www.serpentariumgames.com/sineRequie.htm), opera di Matteo Cortini e Leonardo Moretti, si afferma sin dalla sua prima edizione grazie con una larga approvazione da parte del pubblico vincendo nel 2003 il Best of show al Lucca Comics&Games come Miglior Gioco Italiano. Alcuni anni dopo, l'edizione cartonata Sine Requie Anno XIII (http://www.serpentariumgames.com/sineRequieA13.htm) riceve di nuovo gli allori del mondo ludico vincendo il Best of show 2007 e il GMM Award 2008 sempre nella categoria Miglior Gioco di Ruolo e conquistandosi una posizione di rilievo all'interno dell'ampio mondo gidierristico.
Il gioco è ambientato in un 1957 alternativo marcato in maniera indelebile dal "Giorno del Giudizio": a partire dal 6 Giugno 1944, giorno dello sbarco in Normandia, i morti iniziano a risvegliarsi come zombi affamati della carne dei viventi e la storia cambia radicalmente.
Gli Alleati si ritirano, e il Terzo Reich esce vittorioso dalla guerra bombardando Londra e formando il Quarto Reich sotto il comando dei Quadrumviri nell'attesa che il Messia-Fuhrer faccia ritorno per condurre il popolo ariano alla supremazia definitiva. In Italia il regime fascista capitola e si afferma la teocrazia del Sanctum Imperium di Leone XIV, e si afferma la dottrina assolutista di una chiesa votata a un nuovo medioevo: la Fine dei Giorni è prossima, Templari e Inquisitori difendono spietatamente il dogma e i confini tanto dai Morti quanto dagli stranieri. In Russia il flagello dei morti favorisce la spinta alla produzione di rifugi e città alveare di dimensioni titaniche, fino a giungere alla creazione di biomacchine nel sogno futurista di un'umanità rinnovata e finalmente libera ma Tutto questo si traduce nell'incubo di una tecnocrazia spietata, in cui il grande calcolatore Z.A.R. riduce ogni cittadino ad un'uguaglianza distorta e forzata, mero ingranaggio di un progetto di cui non ha più alcun controllo, schiavi di un sistema da cui sembra impossibile evadere.
Fuori dall'Europa, in Egitto, i faraoni escono dai propri sepolcri millenari e il grande Ramesse III guida il suo nuovo regno di vivi e Morti, mentre negli Stati Uniti esplosioni nucleari sembrano aver liberato definitivamente il territorio dalla piaga del Risveglio nel nuovo "Grande Sogno Americano", ma non vi è alcuna certezza al riguardo. Ogni altro territorio è considerato oramai parte delle cosiddette Terre Perdute, luoghi in cui sporadici gruppi di sopravvissuti tentano di vivere alla giornata, combattendo continuamente orde di Morti famelici.
Anche il regolamento è unico nel suo genere, prevedendo l'utilizzo dei Tarocchi, e quindi che altro posso dire per convincervi a provare questo gioco? Ah già...ci sono svariate "Easter Eggs" all'interno dei manuali di ambientazione, gran parte delle quali ad ispirazione Heavy Metal, vere e proprie chicche da gustare!




martedì 8 novembre 2011

Sancta Santorum Journal 32°

EDITORIALE INDIPENDENTE
MAN OF THE WEEK
“La fortuna è bendata, ma la sfiga ci vede benissimo”. E’ questo che avrà  pensato Giuseppe Chieti, 26 anni, ,disoccupato, sposato e padre di tre figli quando ieri, dopo aver compiuto una rapina all’interno di una banca in provincia di Foggia, ha improvvisato un’improbabile fuga a piedi. Il rapinatore del secolo, dopo aver girovagato senza sapere dove andare, ha avuto la brillante idea di chiedere un passaggio a due automobilisti, che gentilmente lo hanno fatto salire a bordo. “Hai per caso sentito della rapina che hanno fatto alla banca?” gli avranno chiesto i due “Siamo due carabinieri, e stiamo cercando il rapinatore che è fuggito a piedi”. Triste epilogo per il rapinatore sfortunato…Tratto in arresto per rapina.
UNA FUGA PERFETTA

CRONACA/POLITICA ITALIANA
Angeli con il fango sulle magliette…
Il maltempo non ci da tregua ed ora anche Genova è stata pesantemente colpita. C’è chi accusa l’abusivismo edilizio sia legale, quando in eccesso ma agevolato dai poteri forti, che illegale, poi condonato senza remore. C’è chi attacca il Sindaco per non aver chiuso le scuole, creando una situazione di panico generale e forse caricandosi sulle spalle alcuni morti. C’è poi chi spala fango e blocca gli argini dei fiumi soffocati dal cemento degli appaltatori, nostri signori e padroni; sono i giovani volontari. C’è chi piange ai funerali e c’è chi riprende. C’è poi chi, con l’ingegno tipico di un neo-laureato,  crea una pagina Facebook "Angeli con il fango sulle magliette" ora a quota 18.412. Non si tratta solo di uno spazio di aggiornamento, ma di un vero e proprio "centro di controllo" per coordinare i volontari. L’Italia sarà un paese pieno di problemi, eppure un cuore come il nostro ce l’hanno in pochi. Se non potete intervenire sul posto vi invito a mandare un SMS al 45500, per donare 2 euro ai nostri compatrioti. E a chi è credente chiedo una preghiera, anche da parte mia che sono ateo, per le vittime di questo maltempo. Nonostante abbia piovuto in 2 giorni l’equivalente di 6 mesi e più… sembra che gli angeli riescano comunque a volare.

Fonte:

L’imperatore Berlusconi IV affondato da un cicciabomba e qualche topo?
Nerone suonava la cetra mentre Roma bruciava, ma l’arte di Silvio è l’oratoria. Così spara l’ennesima cazzata smentita anche da Bankitalia: un giovane su quattro non studia e non ha un lavoro. Altro che ristoranti pieni. Che poi il consumismo continui a dilagare è un problema di malcostume. Non ci rendiamo più conto che con gli stipendi che si stringono ed il rischio licenziamenti, l’iphone è meglio lasciarlo in vetrina. Poi magari non ripariamo la macchina o non ci paghiamo un corso di aggiornamento, ma lo status symbol è garantito. In compenso il cittadino medio, istupidito dalla televisione e dal GF, sta cominciando a svegliarsi e non da più credito al Premier. Neanche i TG taroccati possono più salvarlo. Quando la nave affonda i topi scappano... ed infatti Ferrara e Bechis (Vice del Foglio) stanno mollando Berlusconi insieme agli altri sostenitori (tutti in cerca delle spiagge sicure dell’UDC). Ferrara ha dato un saggio consiglio al suo sponsor: «Silvio lascia dopo l'ok in Aula. Poi si vota». Tanto il giornalista (se così si può definire) ha già firmato il contratto di assunzione Rai, ora l’imperatore non gli serve più. C’è un Maroni che come Bruto, e ricordiamoci che Silvio è Cesare per gli amici, lo pugnala alle spalle per poi raccontare che “Non gli ho mai detto che gli voglio bene”.  Strappa lacrime, davvero toccante… Attenti, è giunta l’ora del Craxi-bis.

CRONACA/POLITICA ESTERA
Svolta Greca.
Dopo settimane di deleteria incertezza nella serata di Domenica i leader Greci hanno trovato un accordo. L'attuale Primo Ministro Papandreou si dimette, si formerà un governo di unità nazionale sotto la guida di un nuovo Premier il cui nome verrà scelto lunedì.
George Papandreou è alla guida della Grecia dal 2009, è l'uomo che sta gestendo la terrificante crisi greca, colui che ha messo in questi mesi la faccia negli incontri con l'Europa e che promise di non fare scelte propagandistiche ma serie per far uscire il paese da questa situazione devastante.
Le scelte sono arrivate, nette, dure, decisamente impopolari ma evidentemente necessarie. La Grecia è di fatto l'anello più debole della zona Euro, sopravvive grazie a finanziamenti ed aiuti nella speranza ed attesa che si risollevi.
Il tutto nasce quando alla creazione della moneta unica il governo di Costas Simitis trucca le carte per poter far aderire la Grecia, risulta difficile credere che l'Europa e gli altri Governi non fossero a conoscenza della verità, eppure il paese Ellenico viene fatto entrare nell'Euro: è l'inizio della fine.
Sin dagli anni 90' vari primi ministri avevano invocato tempi di austerità per la delicata situazione economica, ma poi mentre il paese reale era in ginocchio, Yiannos Papantoniou (Ministro della Finanza dal 1994-2001) dichiarava: “Il nostro lavoro è ottimo. Siamo stati i primi a risolvere i problemi economici”. Il suo successore affermò addirittura che l’economia fosse il punto di forza della Grecia. Tutto scandalosamente falso. Negli anni la situazione è peggiorata e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Papandreou si è onestamente impegnato per fare il possibile legiferando tagli e licenziamenti, queste decisioni impopolari hanno scatenato proteste in tutto il Paese, proteste che l'opposizione ha cavalcato per pretendere le sue dimissioni, ma a cosa porteranno? Chiunque sia il prossimo Primo Ministro dovrà comunque ottemperare alle richieste imposte da Bruxelles e dal Fondo Monetario Internazionale per ottenere i prestiti necessari per poter andare avanti. Probabilmente si procederà con un governo di unità Nazionale, un governo formato da più partiti di diversi schieramenti che si uniranno con il solo scopo di dividersi il malcontento degli elettori che non potrà ricadere più su un solo partito. Questa svolta segnala comunque la serietà di un Primo Ministro e la volontà di un'intera classe politica di unione ed impegno per salvare il proprio paese. La stessa serietà l'abbiamo vista in Spagna dove Zapatero comprendendo l'importanza di un cambiamento sta portando il Paese ad elezioni anticipate. Quando vedremo altrettanto pragmatismo a Roma??

Fonte:

CRONACA ROSA E SPETTACOLO
Pillole Gossippiane.
La settimana appena trascorsa è stata carente di eventi e gossip degni di nota.
E così in cerca dell’ispirazione giusta mi sono imbattuta in alcune notizie vere o presunte che provvedo subito a menzionarvi sotto forma di piccole pillole:

Dopo il clamoroso flop di Baila condotto da Barbara D’Urso, Milly Carlucci forte della vittoria avuta in Tribunale, avrebbe dato mandato al suo avvocato per chiedere un esoso risarcimento a Mediaset ed in particolare sarebbe intenzionata a chiedere ben  due milioni di euro per i danni all’immagine subiti durante la querelle.

Un dentista Canadese ha pagato ben 23mila euro per aggiudicarsi ad un’asta un molare cariato appartenuto a John Lennon. Pare che Lennon lo avesse regalato alla sua cameriera dopo aver saputo che sua figlia era una grande fan dei Beatles.

Secondo una classifica della rivista Forbes, Drew Barrymoore sarebbe l’artista meno redditizia di Hollywood in quanto pagata troppo per quello che poi in realtà i suoi film rendono al botteghino. Questo secondo il confronto fatto tra i più famosi attori di Hollywood , i loro ingaggi ed i soliti ricavati dal box-office.

L’infante idolo delle ragazzine di mezzo mondo, Justin Bieber a soli 17 anni potrebbe essere già padre. La popstar avrebbe avuto un rapporto sessuale con una ventenne nel backstage di un suo concerto. La giovane e già scaltra ragazza avrebbe chiesto al tribunale che Bieber venga sottoposto al test del DNA vista l’ufficiale smentita da parte di quest’ultimo.

CALCIO E SPORT VARI
E’ tornato il grande Milan!
Dopo una partenza decisamente stentata il Milan è tornato a fare la voce grossa in Serie A. Con la vittoria di domenica per 4-0 sul Catania, che fino a ieri aveva messo in difficoltà tutte le grandi che l’avevano affrontata, i rossoneri si sono portati ad un punto dalla coppia di testa formata da Udinese e Lazio. La prova fornita dai ragazzi di Allegri è stata davvero impressionante: non solo si sono dimostrati efficacissimi in attacco nonostante l’assenza di Cassano ma sono anche riusciti a chiudere tutti gli spazi in difesa, cosa che non era accaduta nelle ultime gare. Se proseguiranno su questa strada sarà difficile scucirgli lo scudetto. Maggiori difficoltà hanno incontrato invece Lazio e Udinese che sono comunque riuscite a superare tra le mura amiche Parma e Siena. Torna alla vittoria anche la Roma seppur contro un Novara in grande difficoltà. Il 2-0 per i giallorossi però è bugiardo e non rende merito alla squadra di Tesser che è andata anche vicina a vincere la partita, sbloccata solo nel finale dalle individualità capitoline. Non si sono disputate invece, causa maltempo, Genoa - Inter e Napoli – Juventus anche se in quest’ultimo caso la decisione è parsa davvero fuori luogo visto che nel pomeriggio sul capoluogo campano è tornato a spendere il sole, dopo i disagi della mattina.

Fonte:

VIDEOGAMES E TECNOLOGIE
I grandi ladri di macchine ritornano!

Il 25/11 l’annuncio della sua uscita ha fatto decollare il valore delle azioni di Take Two e Rockstar, rendendolo in un nanosecondo il gioco più atteso dalla rete. Il 2/11 è stato finalmente rilasciato il primo trailer: ecco a voi Grand Theft Auto 5, l’ultimo capitolo della fortunatissima serie criminale.
Dal breve filmato ancora risulta difficile ipotizzare nuovi elementi del gameplay, ma almeno risulta chiaro il cambio di location.
Abbandonata la tetra Liberty City, le nostre avventure criminose torneranno a colpire un’altra ambientazione già esplorata in una precedente edizione per PS2: si tratta della calda California, precisamente il distretto di San Andreas.
Ritroveremo, quindi, lunghe spiagge soleggiate, strade di campagna a collegare le varie città (San Andreas, Los Santos, San Fierro e un’inedita Los Puerta) e grandi spazi urbani completamente esplorabili. Da alcuni rumor sparsi per la rete e da un’analisi approfondita del trailer è possibile azzardare ipotesi sulla trama. Nel filmato un uomo parla della sua volontà di ritirarsi a vita privata e di mettere su famiglia, ma pare evidente che qualcosa andrà storto e che la via della malavita sarà ancora una volta lì ad aspettarlo: che si tratti del mitico Tommy Vercetti di GTA 3 e Vice City ?
In effetti una lunga sequenza del trailer inquadrerebbe un uomo di mezza età che potrebbe assomigliargli. Tuttavia, secondo il sito IGN, la voce narrante che si sente in sottofondo non sarebbe quella del vecchio doppiatore di Vercetti.
Inoltre, altre chiacchiere di corridoio parlano di una nuova strada intrapresa dalla serie, questa volta dotata di protagonisti multipli. Possibile che Rockstar abbia deciso di far incontrare in un unico gioco i vari protagonisti dei vecchi GTA? Nella scena di inseguimento verso la fine del trailer si inquadra un afroamericano che ricorda proprio il CJ si San Andreas.
Non ci resta che rimanere col fiato sospeso, finché Rockstar non diffonderà altri dettagli su quello che potrebbe diventare il titolo più atteso del 2012.

Fonte:
WEB E STRANEZZE DAL MONDO
IL NOSTRO MARCO STA FESTEGGIANDO LA SUA LAUREA CON TANTO DI LODE. DOPO UNA SBRONZA SIMILE NON POTEVAMO CHE LASCIARGLI FINO ALLA PROSSIMA SETTIMANA PER RIPRENDERSI!
NERD E OTAKU
Lucca Comics&Games 2011
Integro e più in forma che mai, eccomi di ritorno dalla più grande fiera italiana del gioco e del fumetto, appuntamento annuale per ogni nerd: il Lucca Comics&Games che oramai si attesta, con oltre 155 mila presenze, fra le prime 3 fiere mondiali del gioco e del fumetto.
Devo ammettere che è stato un anno molto interessante, soprattutto per la scelta da parte degli organizzatori di dividere e specializzare maggiormente le aree tematiche. Per quanto il nocciolo duro della fiera siano sempre il padiglione dell'area Games (per metà oramai videogames, a dire il vero) e il Comics con gli stand all'interno delle mura lucchesi, c'è stata un'espansione dell'area Citadel con gli spazi per il gioco di rulo dal vivo e gli espositori dei molti laboratori artigianali (armi in lattice, accessoristica, vestiario, e via dicendo) e del Japan Palace in cui praticamente si può trovare qualsiasi tipo di gadget, parrucca, action figure e oggettino dal sapore nipponico.
Ho trovato molto ben curate le scelte organizzative per i 5 giorni di eventi (dal 28 Ottobre al 1 Novembre), soprattutto quelle collegate al trentennale della prima edizione del gioco di ruolo "Il Richiamo di Chtulhu" e allo special guest dell'anno, Sandy Petersen. Questo straordinario nerd d'annata è non solo il creatore del celebre gioco di ruolo ispirato ai racconti di Lovecraft, ma anche il progettista di molti livelli di Doom, Doom II e Quake nonchè uno degli sviluppatori di Age of Empires. Insomma, è una celebrità di tutto rispetto che ho avuto la fortuna di conoscere dal vivo e che non ha smentito un carattere assolutamente disponibile e scherzoso, totalmente in linea con la simpatia di cui è portatore l'evento lucchese.
Lo spazio cosplay è stato ovviamente interessantissimo, pieno di gruppi a tema ben organizzati: dai Cavalieri dello Zodiaco al villaggio dei Puffi o di Lupus in Tabula, ai protagonisti del Trono di Spade, passando poi per un raduno a tema Steampunk che ha raccolto oltre cinquanta persone fra vapore, ingranaggi e abiti vittoriani.
Delle sfilate organizzate dalle associazioni certamente le più spettacolari sono state quella della 501th Legio: Vader's Fist, a tema Guerre Stellari con tanto di truppe imperiali in parata con Lord Palpatine, Vader, Anakin e il Conte Dooku e la Umbrella Italian Division, a tema Resident Evil, con uno degli esperimenti in gabbia ampiamente sorvegliato dagli agenti S.T.A.R.S. e altri più specializzati per il contenimento biologico.
Fra i cosplay più inflazionati, sicuramente le Rapunzel e le Alice dal videogioco American McGee's Alice per le ragazze, mentre Jack Sparrow e i vari protagonisti dei vari Assassin's Creed per i ragazzi. Queste ultime due categorie sono state così diffuse che lo speaker ha scherzosamente invitato ad una campale tutti i pirati contro gli assassini. Peccato non ci sia stata, credo sarebbe stata degna del miglior flash mob.